PREVENZIONE ALL'USO CONSAPEVOLE DELLE TECNOLOGIE DIGITALI

1.1-dipendenza-da-cellulare-1280x720.jpg

Vi è sempre più la tendenza ad utilizzare lo Smartphone come sostituto della comunicazione reale e come meccanismo di difesa psicologico per far fronte alla solitudine, all'isolamento, per proteggerci dal rischio degli impatti emotivi diretti e dalla paura di essere rifiutati dagli altri. Il disagio che viene sperimentato online, ricondotto a eventi quotidiani come non ricevere reactions sui post di Facebook, essere esclusi da un gruppo WhatsApp o non essere invitati a una festa ma scoprire su Instagram che i tuoi amici festeggiano, conduce all'attivazione di meccanismi di difesa caratterizzati da catene di pensieri verbalizzati nella forma della preoccupazione e ruminazione, che anziché fermare i pensieri negativi, tende ad ampliarli mantenendo la tristezza e i pensieri negativi. Queste situazioni impattano sulle capacità attentive dei ragazzi e di conseguenza sul loro andamento scolastico, per la tendenza a rimanere "distratti" dal loro Smartphone e a ignorare il resto del mondo.

Un'intervento di prevenzione sull'uso consapevole delle nuove tecnologie digitali, può aumentare la consapevolezza dei ragazzi rispetto alle loro capacità attentive e permetterebbe loro di esercitarsi nello spostamento dell’attenzione dagli effetti dei distrattori "tecnologici” (suonerie, notifiche, ecc), oltre a sperimentare tecniche basate sul problem solving in sostituzione a quelle basate su stili di pensiero perseveranti per affrontare le situazioni difficili online.