SERVIZI DI CONSULENZA E SOSTEGNO PSICOLOGICO

Al tuo fianco ad ogni passo

Child and Therapist
Support Group
A Supportive Hug

CONSULENZA E SOSTEGNO INDIVIDUALE

Ti senti giù di morale e sembra che niente possa farti sentire meglio? Forse è il momento di chiedere aiuto ad un professionista qualificato. Le mie sessioni individuali aiutano i pazienti ad avere un'attitudine positiva nei confronti delle situazioni più complicate che la vita a volte ci presenta. Se desideri iniziare un percorso di cambiamento verso il benessere, non esitare a contattarmi.

CONSULENZA E SOSTEGNO ALLA COPPIA

L'AMORE NON BASTA

Quando il partner, da uomo o donna idealizzato e perfetto, ridiventa un comune mortale non privo di difetti.

Durante le sedute, lavoreremo insieme per risolvere i problemi attuali e sviluppare un tipo di pensiero e di comportamento improntati alla positività. Impareremo insieme a "resettare" le vecchie reazioni e trovare gli strumenti giusti per affrontare gli ostacoli della vita.

CONSULENZA E SOSTEGNO PER FAMIGLIE

Se volete iniziare un ciclo di sessioni per famiglie io sono a vostra disposizione. Guido i miei pazienti passo dopo passo nel percorso, promuovendo uno stile di vita che possa rafforzare l'autostima e l'autonomia, fornendo un sostegno adeguato. Per scoprire cosa posso fare per voi, fissate un primo colloquio conoscitivo.

 
 

“La Realtà Virtuale si è dimostrata efficace per il potenziamento delle funzioni esecutive, la memoria, la pianificazione, le capacità di coordinazione motoria e l’orientamento spaziale” (Messier et al. 2006)

Memoria e Apprendimento, Stime Cognitive e Attenzione

Grazie alla realtà virtuale il paziente può immergersi in situazioni esperienziali che emulano la realtà quotidiana, utili per poter lavorare su risorse e difficoltà degli utenti. L’approccio altamente ecologico, il quale utilizza elementi riabilitativi appartenenti alla vita di tutti i giorni, permette di stimolare e ricercare soluzioni efficaci e facilmente generalizzabili al di fuori del setting riabilitativo.

Vorresti usare la macchina ma hai paura di guidare? Hai paura dei luoghi chiusi, degli insetti, delle altezze o di volare?

La Realtà Virtuale permette di affrontare in modo graduale e in sicurezza una situazione spaventosa e i disagi conseguenti alle fobie specifiche, all'ansia e allo stress.

TECNICHE DI RILASSAMENTO E GESTIONE DELLO STRESS.

*L'ambiente immersivo della Realtà Virtuale potenzia l’effetto delle tecniche di rilassamento.

L'ansia e lo stress sono spesso la conseguenza delle giornate passate tra casa, ufficio, studio e famiglia. Per combatterli non esistono solo dei rimedi farmacologici, ma anche delle tecniche come la Mindfulness MBSR, raccomandata dall’Istituto Nazionale per la Salute inglese come prima linea per il trattamento dei principali disturbi psicologici.

Attraverso strumenti di biofeedback, sarà possibile monitorare, ridurre e normalizzare i livelli d'attivazione dei sistemi neurofisiologici dell'ansia e dello stress.

Riabilitazionecognitiva3_edited_edited_e
image20_edited.jpg
biofeedback_edited.jpg

NUOVE DIPENDENZE COMPORTAMENTALI

I genitori sono sempre più spesso sostenitori del precoce possesso del telefonino per controllare l’ansia da distacco e la vita dei figli come una sorta di “guinzaglio telematico” di cui sono inconsapevolmente agganciati loro stessi per proteggersi da personali disagi psicologici, insicurezza e  senso di solitudine ( R. Carlini e G. Cozzolino).

1.1-dipendenza-da-cellulare-1280x720.jpg
Fortnite.jpg
DIPENDENZA DA SMARTPHONE E DA INTERNET

Nomofobia (no-mobile-phone-phobia)

Vi è sempre più la tendenza ad utilizzare lo Smartphone come sostituto della comunicazione reale e come meccanismo di difesa psicologico per far fronte alla solitudine, all'isolamento, per proteggerci dal rischio degli impatti emotivi diretti e dalla paura di essere rifiutati dagli altri. 
Il disagio che viene sperimentato online, ricondotto a eventi quotidiani come non ricevere reactions sui post di Facebook, essere esclusi da un gruppo WhatsApp o non essere invitati a una festa ma scoprire su Instagram che i tuoi amici festeggiano, conduce all'attivazione di meccanismi di difesa caratterizzati da catene di pensieri verbalizzati nella forma della preoccupazione e ruminazione, che anziché fermare i pensieri negativi, tende ad ampliarli mantenendo la tristezza e i pensieri negativi. Queste situazioni impattano sulle capacità attentive dei ragazzi e di conseguenza sul loro andamento scolastico, per la tendenza a rimanere "distratti" dal loro Smartphone e a ignorare il resto del mondo.

DIPENDENZA DA GIOCO IN RETE

Quando il gioco sfocia in dipendenza

La caratteristica essenziale del disturbo da gioco in rete è la partecipazione persistente e ricorrente ai giochi al computer o su consolle, tipicamente di gruppo e per molte ore e che prevedono la competizione tra gruppi di giocatori ed è presente una componente significativa di interazione sociale che spesso porta a situazioni di Cyberbullismo.

La Preoccupazione al gioco o a internet diventa la principale attività del soggetto, che si mostra visibilmente irritato, ansioso o triste quando gli viene impedito di giocare.

Si ha sempre più bisogno di trascorrere crescenti quantità di tempo in rete e si verificano da parte dei familiari, tentativi infruttuosi di limitarne la partecipazione.

Si verifica la perdita di interesse verso i precedenti hobby e vi è la tendenza a ingannare i membri della famiglia riguardo la quantità di tempo passata giocando. Si va a letto tardi e ci si alza presto per giocare.

Queste e altre situazioni portano a una compromissione delle relazioni familiari, di coppia, dell'andamento scolastico e lavorativo.

 
LUDOPATIA-Copia.jpg
DIPENDENZA DA GIOCO

Una dipendenza patologica

Il Disturbo da Gioco d’Azzardo (o dipendenza da gioco) non è solo un fenomeno sociale, ma è una vera e propria patologia, che rende incapaci di resistere all’impulso di giocare d’azzardo o fare scommesse in denaro. Si tratta di una patologia che ha in comune con la dipendenza da sostanze il comportamento compulsivo che produce effetti sulle relazioni sociali o sulla salute seriamente invalidanti.

I soggetti affetti dal disturbo presentano un comportamento problematico caratterizzato dalla necessità di recuperare quantità sempre più crescenti di denaro per giocare e ottenere l’eccitazione desiderata. Diventano irrequieti o irritabili se tentano di ridurre o di smettere di giocare. Vi è il tentativo di recuperare le perdite di denaro ritentando la vincita, occultando ai familiari le perdite e ill coinvolgimento al gioco. Il pensiero fisso e ricorrente è proiettato a pianificare la prossima attività di gioco e a come procurarsi il denaro. Queste e altre situazioni portano a una compromissione delle relazioni familiari, di coppia, dell'andamento scolastico e lavorativo.

PUBLIC SPEAKING
GESTIONE D'AULA
ASSERTIVITA'

REALTA' VIRTUALE

Public speaking 3.jpg
Public Speaking 2.jpg

Attraverso la realtà virtuale sarà possibile simulare scenari complessi e difficilmente riproducibili nella pratica reale, vivere esperienze virtuali coinvolgenti che favoriscono un apprendimento senso-motorio, legato al «fare esperienza» in prima persona e sviluppare le tecniche di Public Speaking e Gestione d’aula.

Sarà possibile apprendere comportamenti e stili cognitivi efficaci in un ambiente caratterizzato da partecipazione e coinvolgimento, accrescere il coinvolgimento emotivo, misurare le funzioni psico-fisiologiche, attraverso strumenti di biofeedback.

Hai bisogno di un supporto Psicologico? Cerchi uno Psicologo a Cagliari? Contattami!